Tutti i numeri della Festa del Cinema di Roma

L’undicesima edizione ha registrato un successo oltre le previsioni.

Tutti i numeri della Festa del Cinema di Roma

L’undicesima edizione della kermesse romana ha avuto un successo oltre le più rosee previsioni: lo dichiara il direttore artistico Antonio Monda: “Questi dati mi esaltano: il pubblico è aumentato del 18% e la stampa estera ha pubblicato il 38% in più degli articoli su di noi rispetto alla scorsa stagione. Anche l’Angola ha parlato della Festa del Cinema, senza contare le maggiori testate americane”.

Alla Festa del cinema di Roma, il pubblico sceglie di incoronare vincitore il magnifico “Captain Fantastic”, con un grande Viggo Mortense.  Quest’anno alla Festa non ci sono stati soltanto film anche grandi ospiti: dalla musica, come Jovanotti e Paolo Conte e Bublè, ma anche attori come  Viggo Mortensen, Tom Hanks, Oliver Stone e Meryl Streep.

Il direttore ha anche sottolineato che sono stati coinvolti 26 Paesi, con 72 film e 313 proiezioni. C’è stato un aumento degli accrediti del 6% e +13% dei biglietti venduti. Per quanto riguarda i social si contano: 52.940 fan su Facebook, 15.400 follower su Twitter e 9.259 su Instagram, numeri da capogiro che in alcuni casi hanno fatto registrare il +500%.

Durante i dieci giorni della kermesse sono state utilizzate 6 sale nell’Auditorium Parco della Musica e altre 10 nella capitale. Hanno collaborato 69 partner e più 200 collaboratori

Il premio del pubblico bnl al film “Capitan Fantastic”

Il pubblico dell’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma ha assegnato il “Premio del pubblico BNL” a “Capitan Fantastic” di Matt Ross. Nel film Viggo Mortensen interpreta un papà molto sui generis che ha cresciuto i suoi sei figli nelle foreste del Nord America, lontano dalla società. La vittoria è stata annunciata in apertura della conferenza stampa di chiusura della kermesse romana. Il film, presentato nella selezione ufficiale della Festa in collaborazione con Alice nella città, arriverà nelle sale italiane il 7 dicembre con Good Films.

Piera Detassis, presidente della Fondazione Cinema per Roma, ha sottolineato: “Ho amato moltissimo questa storia, perché lancia un messaggio chiaro: ha vinto l’utopia. La tematica è giovane, e il pubblico premia sempre questi racconti capaci di uscire dagli schemi. Anche noi volevamo superare le barriere e siamo riusciti a coinvolgere Roma” e cita la Florence Foster Jenkins di Meryl Streep: «Qualcuno potrà dire che non ho cantato bene, ma nessuno potrà dire che non ho cantato».

Una festa in tutta Roma

La festa del Cinema ha collaborato con più di 13 organismi come Fondazione Museo Maxxi, Feltrinelli e Teatro di Roma. inoltre durante la kermesse il cinema è arrivato anche al Carcere di Rebibbia dove si sono organizzate proiezioni ed incontri per i detenuti. Da non dimenticare le pellicole proiettate alla scuola elementare “Di Donato” come No Borders di Haider Rashid prodotto da Elio Germano. Da menzionare il Red Carpet organizzato a Via Condotti, organizzato per celebrare i cento anni dalla nascita di Gregory Peck, con la proiezione della celebre Vacanze Romane nella suggestiva location di Piazza di Spagna.

Nonostante tutte le difficoltà organizzative, soprattutto economiche, la Festa del Cinema di Roma rimane ancora una volta uno degli eventi mondani più seguiti non solo nella capitale. Ma in tutto il mondo. Viva il cinema. Viva la cultura.