Calcio, Ibrahimovic: “Io più statuario della Torre Eiffel”

Ha vestito per 4 anni la maglia del Paris Saint-Germain, ma non ha rimpianti di Parigi.

Calcio, Ibrahimovic: “Io più statuario della Torre Eiffel”

Fa sempre discutere il fuoriclasse svedese ma stavolta Zlatan Ibrahimovic ha davvero esagerato: per quattro stagioni ha vestito la maglia transalpina del Paris Saint-Germain ma ha dichiarato di non aver mai visitato la celebre Torre Eiffel. Il motivo? Lo spiega direttamente l’attuale centravanti del Manchester United: “Sono sicuramente più statuario io. Anzi aggiungo: una volta ho chiesto di mettere a Parigi una mia statua, ma non mi hanno accontentato. Quando si decideranno, potrò tornare nella capitale francese e visitare finalmente la Torre Eiffel. Al Parco dei Principi sono arrivato come un re, ho lasciato questo stadio da vera leggenda”.

img_1594Che abbia un fisico statuario non ci sono dubbi, ma è pur vero che ogni volta che l’attaccante svedese ha lasciato una società, ha sempre giurato amore e fedeltà per la nuova maglia, salvo poi cambiare i sentimenti una volta approdato in nuovo club. In carriera Ibrahimovic, cresciuto calcisticamente con il Malmoe, ha vestito casacche prestigiose come quelle di Ajax, Juventus, Inter, Barcellona, Milan, da quest’anno al Manchester con lo Special One, mister Josè Mourinho. Tra il luglio del 2012 e l’agosto del 2015 è stato il giocatore complessivamente più pagato nella storia del calciomercato, con un totale di circa 163 milioni di euro per i suoi complessivi trasferimenti in carriera da un club all’altro.
Nel 2010 ai tempi in cui militava nel Barcellona, fu molto chiacchierata una foto, che fece immediatamente il giro del web, in cui venne immortalato in un atteggiamento intimo e molto confidenziale con il compagno di squadra Gerad Piqué (compagno della star colombiana Shakira proprio dal 2010, dalla quale ha avuto due figli) che ridimensionò così lo scoop: “Zlatan si avvicinò per congratularsi con me dopo avergli annunciato l’uscita di una mia autobiografia, il fotografo catturò il momento esatto in cui ci stavamo dando la mano: una parte della stampa cercò di creare un falso caso di gossip per destabilizzare la serenità della nostra squadra”.
img_1587
Quello scatto fu così formidabile che riuscì a dare una parvenza perfino romantica a quell’istante. Ma non è che Ibrahimovic, quando si dice più statuario della Torre Eiffel, faccia ancora riferimento anche a quella foto? Sì, caso mai allora doveva dire le torri gemelle…