Proibizione shock: “Sesso? Entro la mezzanotte!”

Il calciatore Nasri del Siviglia rivela retroscena clamorosi del suo ex allenatore Guardiola

Proibizione shock: “Sesso? Entro la mezzanotte!”

Clamorosi retroscena nel calcio con proibizioni di praticare l’attività sessuale imposte dall’allenatore spagnolo Pep Guardiola (un passato in Italia come calciatore con Roma e Brescia), attuale mister del Manchester City dopo aver vinto sulla panchina di Bayern Monaco e Barcellona. Il fantasista francese Samir Nasri, di origine algerine, in forza attualmente al Siviglia nella Liga, ha dichiarato di aver accettato il trasferimento in prestito in Spagna dal Manchester (società proprietaria del suo cartellino) perché le regole ferree del tecnico Guardiola, dentro ma soprattutto fuori il rettangolo di gioco, non lo mettevano in condizioni di vivere serenamente la sua vita privata ed affettiva.

Football - Manchester City v Arsenal - Barclays Premier League - Etihad Stadium - 14/12/13 Manchester City's Samir Nasri laughs Mandatory Credit: Action Images / Carl Recine Livepic EDITORIAL USE ONLY. No use with unauthorized audio, video, data, fixture lists, club/league logos or “live” services. Online in-match use limited to 45 images, no video emulation. No use in betting, games or single club/league/player publications. Please contact your account representative for further details.
.

“Quest’anno al Manchester City il mister Guardiola ci ha letteralmente proibito di aver rapporti sessuali dopo la mezzanotte. Ci disse che la notte era fatta solo per dormire. Disse che lo aveva imposto anche al pallone d’oro Messi ai tempi in cui allenava il Barcellona”.

Ma il coach Guardiola afferma di aver escluso dalla rosa il suo giocatore perché il suo peso forma non era quello ideale per sostenere i ritmi di allenamento e il modulo di gioco imposti dal mister a tutta la sua squadra partecipante al campionato inglese della Premier League.

 

foto-b-calciatore-nasri

“Quando è arrivato al Manchester il mister Guardiola mi disse che dovevo pesare 76 kg. Io non raggiungevo questo peso da quando giocavo col Marsiglia dal 2004 al 2008, perché quando mi sono trasferito nel 2009 a giocare in Premier con l’Arsenal ho trovato un programma di allenamento diverso che puntava sul rafforzamento muscolare. Lui invece vuole giocatori più magri. Sono solamente delle riflessioni, non voglio mettere in discussione le qualità di Guardiola il cui curriculum parla chiaro avendo vinto tutto in carriera”.

Il palmares di mister Guardiola è indiscutibile tra Coppe e campionati vinti, ma ci rimane difficile credere che i trofei vinti dalle sue squadre siano frutto di un’astinenza sessuale quando nella rosa annoveri giocatori del calibro tecnico di Messi, Lewandowski, Robben, Ibrahimovic, Iniesta, Eto’o, Sànchez, Piquè, Ribèry…

Voi che ne pensate sul fatto di evitare agli atleti la pratica sessuale durante la notte o, comunque, alla vigilia di una gara? Da quale parte state? Ha ragione il giocatore Nasri o l’allenatore Guardiola? Di questo argomento ce ne eravamo già occupati nei mesi scorsi con un articolo relativo all’attività sessuale pre-partita con diverse scuole di pensiero.

http://prideonline.it/2016/09/09/sportsesso-lorgasmo-dare-lo-sprint/