A New York i tassisti si spogliano per beneficienza

Presentato il calendario New York City Taxi Driver per aiutare gli immigrati

A New York i tassisti si spogliano per beneficienza

 

Non saranno sicuramente i sexy modelli delle passerelle ma questi tassisti, che hanno avuto il coraggio e l’ironia di posare nudi a mezzo busto, sono ugualmente da applausi perché hanno realizzato un calendario a fini di solidarietà: i proventi delle vendite andranno,infatti, a favore dell’Università Settlement, la più antica dimora di insediamento americano (1886), con sede proprio a New York, attiva per oltre 30.000 immigrati ai quali si rivolgono per fornire i servizi di base necessari, quali alloggio, programmi di alfabetizzazione ed integrazione sociale.

foto-nel-testo-tassista-new-york

I cittadini newyorkesi affermano ironicamente che i tassisti sono i loro migliori amici quando i cittadini sono ubriachi e devono tornare a casa ma sono anche i loro nemici quando il traffico paralizza le strade per andare al lavoro. Ma stavolta i taxi drivers hanno dimostrato ancora una volta di saper essere molto sensibili a certe tematiche di inclusione sociale, decidendo di realizzare anche quest’anno il calendario ufficiale. Quanto alla domanda perché comparissero nel book fotografico solo soggetti maschi, la spiegazione è stata più che semplice: le tassiste hanno preferito non partecipare. La selezione dei pretendenti non viene fatta con un vero e proprio casting, ma vengono arruolati i primi dodici dipendenti che rispondono all’annuncio online. Perché in questo caso la bellezza non è tutto: conta la nobiltà d’animo. E un po’ di autoironia.