“Il calcio? Non ho rimpianti: meglio l’attore porno” (FOTO GALLERY)

La metamorfosi dell’ex calciatore Jonathan De Falco che adottò nel 2011 lo pseudonimo di Stany Falcone sul set dei video porno gay

“Il calcio? Non ho rimpianti: meglio l’attore porno” (FOTO GALLERY)

Questo slideshow richiede JavaScript.

calciatore-jonathan-de-falco

Da giocatore di calcio all’attore porno gay: la metamorfosi di del calciatore italo-belga, Jonathan De Falco, classe ’84, che stanco degli infortuni patiti nella sua breve carriera in serie minori (OH Leuven, Deinze, Zottegem e KRC Mechelen) decise nel 2011 di lasciare l’attività sportiva a soli 26 anni, dichiarando apertamente il suo orientamento sessuale dopo aver ammesso la sua impossibilità a farlo quando era ancora in attività per la diffusa omofobia imperante nell’ambiente calcistico. Il suo abbandono dagli stadi suonò per lui come una liberazione per vivere alla luce del sole la sua omosessualità, senza paura di venire discriminato od offeso sui campi di calcio.

Da quel giorno iniziò per lui un’altra attività professionale: prima ballerino in locali notturni, divenne sul set con lo pseudonimo di Stany Falcone un attore porno gay molto apprezzato, vincendo subito il premio come migliore attore esordiente nel video cinema porno gay. Commercializza da alcuni anni anche una sua linea di intimo acquistabile online.

A distanza quasi di sei anni dal suo ritiro, Jonathan De Falco è tornato in questi giorni a far parlare di sé, denunciando ancora una volta il clima di intolleranza che si respira nel mondo dello sport, nel

calcio in particolare, dove i pregiudizi sono assai diffusi e anche i media sono responsabili spesso di un certo linguaggio discriminatorio, basti vedere il trattamento che alcuni organi di informazione riservano al Pallone D’Oro, Cristiano Ronaldo, il cui tema in questione abbiamo approfondito in questo recente articolo:

Cristiano Ronaldo, i pregiudizi nel linguaggio dei media